I “Punti di vista” dei Beltrami

beltrami

Oggi noi di Brainstorming Magazine vi parleremo del progetto Beltrami, un gruppo che propone discorsi su momenti e stati d’animo, osservati da dentro e da fuori, tradotti in musica.

L’idea è venuta a Giampiero Jum Troianiello, due anni dopo Pasquale Omar Caldarelli e Carmine Franzese hanno condiviso il progetto. I Beltrami sono ufficialmente un gruppo. Nel settembre 2012 registrano “Intorno”, il primo disco che arriva ben presto all’attenzione di testate come “L’Espresso” e “XL La Repubblica”. A fine 2015 iniziano ufficialmente i lavori per “Punti di vista”, il secondo disco della band disponibile dal 22 gennaio 2016 e anticipato dal singolo e dal videoclip “La Verità”.

punti_di_vista_beltrami
Le radici dell’album sono palesemente legate alla musica leggera italiana e al cantautorato, contagiato da sonorità pop e rock caratteristiche della band. Le canzoni parlano dei rapporti tra persone e delle interazioni con i contesti nei quali tutti noi siamo inabissati. Amore, tristezza, felicità, differenze e uguaglianze, bugie e verità: sono queste le tematiche prevalenti. Undici canzoni, undici spunti di riflessione, undici “punti di vista” che non hanno nessuna pretesa oggettiva.

Piangi apre il disco: un motivetto allegro che racconta una storia triste. Ma allora viene da chiedersi: è un pezzo triste o allegro? La fine di un rapporto serve anche a ricordarci che tutti noi siamo diversi e che diverso è il modo in cui viviamo la stessa situazione. Andando avanti, con Prospetti di Marzo assaggiamo l’incontrollabilità del tempo e la sua ciclicità. Possediamo unità temporali destinate a tornare e, al contempo, a essere uniche a ogni ritorno. Esattamente come i sentimenti. È ora il turno del singolo La Verità, brano frutto di una riflessione precisa: come interagiscono le persone? Nel cercare l’equilibrio tra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere non finiamo forse per mentire?
Il quarto brano si chiama Sophie, e nonostante porti un nome da donna non è dedicato a nessuna. O, almeno, a nessuna persona in particolare. Qui convergono pensieri buoni, punti di vista positivi e sentimenti puri. Palo Alto è uno di quei posti in cui i Beltrami non sono stati mai ma di cui subiscono il fascino. Per questo hanno voluto dedicare un pezzo a questa cittadina della California, in cui sono nate e si sono sviluppate tante idee. Arriviamo ora ad ascoltare Questa Notte, che ancora affronta la tematica del tempo, stavolta della sua relatività. Semplicemente perché una notte, nella sua brevità, può contenere un carico non indifferente di sensazioni positive. E una notte qualsiasi può diventare “questa notte”. Ma le parole, quanto sono importanti le parole? Questo ci si chiede con Finché ancora resteranno le parole. Per i nostri adorati cinque lo sono eccome: che siano scritte, parlate o anche espresse attraverso forme non verbali sono “un motivo”. E qui rieccheggia nella mia testa Nanni Moretti nella celeberrina scena di Palombella Rossa.
Arriva  poi il momento di Ora che racchiude il concetto del presente al quale troppo spesso non badiamo abbastanza, troppo presi dall’incertezza del futuro e dalla nostalgia del passato.
Cosa riusciranno mai a inventarsi? volge  lo sguardo verso la società che ci circonda, una società in cui le cattive decisioni prese da qualcuno ricadano anche su di noi. Il decimo brano è Qui. Perché? Perché non c’è viaggio senza un ritorno. E quale miglior posto per tornare, se non la patria natia? Infine Giace nascosto nel profondo: la chiusura affronta i rapporti nella loro essenza e non come pretesto per parlare di qualcosa d’altro. Una ballata morbidia nella quale troviamo il fascino, la riverenza ma anche il timore e il dubbio. I cinque nonsanno resistere ai rapporti di qualsiasi natura, caratterizzati da una certa vena  amorosa.
I Beltrami promettono bene: sono freschi, genuini e sinceri. Ci piacciono, e tanto. Non perdeteli di vista!


Soundcloud
Sito: beltramiofficial.it
Facebook: facebook.com/beltramiband

I Beltrami sono:
Giampiero Jum Troianiello (voce, chitarra)
Pasquale Omar Caldarelli (chitarre)
Carmine Franzese (chitarre, keyboards)
Pasquale Pezzullo (basso)
Francesco Varchetta (batteria).
Francesca Pani

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
5.00 avg. rating (93% score) - 1 vote