Donne e musica, chi si nasconde dietro al concerto: la Social Media Manager

Donne e musica, chi si nasconde dietro un concerto.

Per la riuscita di un buon concerto o di un buon progetto musicale una cosa fondamentale è un’OTTIMA pubblicità. Chi si occupa di questo? La social media manager.

laura sau social media manager

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Laura Sau, una social media manager che lavora nella musica. Laura è da sempre un’appassionata di musica e comunicazione. Ha deciso quindi di mischiare le sue due passioni. Ha conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione quando già suonava, scriveva articoli e comunicati stampa e gestiva le prime pagine social delle mie bands. Successivamente ha frequentato a Milano il master in Comunicazione e Marketing per la Musica della Napier Academy, un corso che le ha dato decisamente una marcia in più.

Ha iniziato seguendo piccoli progetti musicali e poi finalmente è arrivata la grande opportunità Sardegna Concerti. Laura ci racconta un po’ cosa vuol dire lavorare come social media manager nell’ambito musicale. A volte si dà per scontato che sia un lavoro che può fare chiunque e invece non è così.

«Non faccio un unico lavoro, ma mi occupo di svolgere diverse mansioni all’interno del campo della musica e della comunicazione. Oltre a essere in primis una musicista con un progetto all’attivo che sta andando parecchio bene (Mymisses), sono una Social Media & Marketing Manager, sia per quanto riguarda bands/eventi/organizzazioni/etichette musicali (Music Marketing) sia per qualsiasi altro tipo di progetto che necessiti una gestione della propria comunicazione e della propria strategia, online e offline. Attualmente, il cliente che sto seguendo in questi mesi è Sardegna Concerti, l’organizzazione di grandi eventi più longeva in Sardegna».

Ma cosa vuol dire fare la social media manager?

«Significa stare 24/24 online e sempre attenta a tutti gli aggiornamenti del mondo circostante! Forse è un po’ estremo, ma quello del Social Media Manager spesso è visto come un lavoro che può fare chiunque, quando invece servono determinate skills e soprattutto parecchio tempo per seguire le pagine.
Bisogna essere persone molto precise e attente a curare ogni dettaglio della comunicazione, possibilmente essere multi-tasking e saper comunicare efficacemente sia con il pubblico sia con gli altri collaboratori.
Non basta fare un post ogni tanto su una pagina, ma va seguito letteralmente tutto all’interno di essa: dalle statistiche, agli orari, alle tendenze che ricerca il pubblico. Va strutturata una strategia che prevede in primis la creazione di contenuti multimediali differenti e in seguito il lancio di questi, che devono poi riuscire a guidare il cliente all’acquisto».

Se qualcuno volesse seguire la tua stessa carriera, che consiglio gli daresti?

«Formarsi costantemente, fare tanta esperienza e soprattutto creare una rete di contatti che sia il più esteso possibile. E’ un mondo dove si va avanti se si mettono in pratica e si possono dimostrare le proprie competenze, sia tramite passaparola, sia con dati reali. Per fare un esempio: il mio lavoro attuale non l’ho ottenuto mandando curriculum, ma grazie a un promoter che mi ha consigliata allo staff dell’organizzazione per cui lavoro ora. Mi aveva conosciuto come musicista e persona e aveva visto nel corso dei mesi il mio progresso attraverso i social.
Sembra banale, ma il networking è fondamentale in questo campo, più di ogni altra cosa.»

I contatti di Laura:
https://www.instagram.com/laura_sau/
https://www.facebook.com/laura.sau.5 

Leggi anche: Donne e Musica: booking agent

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
5.00 avg. rating (96% score) - 1 vote