Le pagelle di AlEmy: “Il solito Horror” di Alfiere

Cari appassionati di musica, sono sempre la vostra AlEmy e anche questa settimana parleremo di un brano degno del vostro ascolto, realizzato da un artista che lavora come psicologo specializzato in apprendimento e difficoltà scolastiche: Alfiere. Vi ricordo che ogni venerdì potrete assaporare le mie pagelle sempre sul nostro sito. Ma ora diamoci da fare con la descrizione del pezzo.

Alfiere

“Il solito Horror” di Alfiere

Apriremo questo secondo capitolo della mia rubrica con “Il solito Horror” di Alfiere uscito il 29 ottobre 2021. Il brano racconta le fatiche della vita quotidiana nel complesso percorso di crescita personale dell’essere umano.

A volte la scena “horror” ce la confezionano altri, ma più spesso di quanto crediamo la allestiamo da soli diventando al contempo killer e vittime di noi stessi, schiavi delle nostre abitudini peggiori o invischiati ripetutamente in relazioni tossiche. Ma il brano racconta anche la strada verso la svolta che deve passare necessariamente dal conflitto (con l’altro e con noi stessi) e che ci costringe a metterci a nudo di fronte a emozioni divoratrici quanto umane e sane come la disperazione, l’ansia, la rabbia. Se questo processo ci spinge al cambiamento, possiamo trovare il nostro riscatto.

LA PAGELLA e I VOTI

SOUND:

Le sonorità di questo brano sono molto “soft” e delicate, quasi come a voler cullare l’ascoltatore e a farlo fluttuare delicatamente attraverso il mondo interiore, descritto nel testo, dell’artista. Si merita un bel 7.

TESTO:

Per quanto riguarda il testo invece all’apparenza può sembrare molto leggero, ma nasconde parole che raccontano argomenti abbastanza importanti e “pesanti”, quindi 7 anche qui.

COMUNICAZIONE:

La voce del cantante è molto coinvolgente e delicata, come le sonorità del pezzo. Ma a parer mio c’è una piccolissima “nota negativa”: il ritornello è strutturato in modo da rimanerti in testa per ore (infatti continuo a cantarlo in mente nonostante due ore trascorse), ma… mia opinione personale, è mooolto ripetitivo, quindi gli darò un 6.

VOTO FINALE

Nel complesso lo trovo un brano molto orecchiabile. Che nonostante la ripetitività del ritornello, ascolti volentieri grazie alla sua delicatezza e alla voce del cantante che, ripeto, è molto coinvolgente: 6.5

A venerdì prossimo con un’altra valutazione!

AlEmy

Alfiere YT

Alfiere FB

Alfiere IG

Leggi anche –> Le Pagelle di AlEmy: “G.A.G.A.R.I.N.” di NARRATORE URBANO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
5.00 avg. rating (98% score) - 1 vote