Le pagelle di AlEmy: “Neve in tasca” il nuovo singolo di Grid

Cari appassionati di musica bentornati nel mio spazio, dove ogni settimana vi proponiamo delle novità musicali che secondi noi sono degne di essere ascoltate! Questa settimana andremo ad analizzare il nuovo singolo di una signorina che in arte si chiama Grid: procediamo con la descrizione del suo pezzo.

Grid - Neve in tasca

“Neve in tasca” di Grid

A poco più di due mesi dall’uscita di “Intimo Glamour”, la sua seconda release, la giovane e brillante Grid torna ad emozionare il pubblico con “Neve In Tasca”, il suo nuovo singolo. Un brano intimo e personale. Attraverso la vocalità avvolgente e raffinata della sua interprete, arricchisce e colora di sfumature vivide e calde un’ambientazione asettica e glaciale. Grid si racconta a cuore aperto in un emozionante storytelling che immortala il susseguirsi di fotogrammi scattati dal cuore ed incisi nell’anima. Una storia d’amore intensa e passionale. Vissuta però con la consapevolezza di un decorso transitorio e fugace, dovuto ad una partenza, che non impedisce ai sentimenti di sorgere e pervadere i suoi protagonisti. Ma li porta a consumare precocemente ogni scintilla. Ancor prima che si inneschi quella fiamma che la brezza dell’avvicendarsi delle stagioni non potrà alimentare.

LA PAGELLA e I VOTI:

SOUND:

Lo studio di atmosfere oniriche e surreali fa in modo di catapultarci all’istante all’interno di questa storia: sembra quasi di sentire la delicatezza dei fiocchi di neve cadere e posarsi ovunque. Per questo motivo le do un bel 7.

TESTO:

Sicuramente è un mio limite, ma ho dovuto ascoltare molte volte il brano per riuscire a cogliere le sfumature di ogni parola. E’ un modo di raccontare che purtroppo non è molto nelle mie corde, ma ripeto: ogni persona ha il proprio modo di comunicare e di ricevere emozioni dall’esterno, quindi non è assolutamente colpa dell’artista. Per questi motivi purtroppo, non riesco a salire oltre il 6.

COMUNICAZIONE:

Al livello comunicativo la sua voce è molto dolce, limpida e coinvolgente. Il ritornello è strutturato in modo da rimanerti in testa per delle ore, quindi darei un 7.

VOTO FINALE

Nel complesso trovo che il brano sia molto orecchiabile e intimo, che ascolterei volentieri nonostante le mie “barriere mentali” che riguardano il testo: 6.5.

A venerdì prossimo con un’altra valutazione!

AlEmy

 

Grid IG

Grid YT

Grid SPOTIFY

 

Leggi anche -> Le pagelle di AlEmy: “Donne in Electroswing” di Camilla Fascina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
5.00 avg. rating (98% score) - 1 vote