BOB DYLAN: biografia e curiosità sulla sua vita

Lo storico Artista Robert Allen Zimmerman, in arte BOB DYLAN è nato il 24 Maggio del 1941 in Minnesota.

La Biografia

Non c’è dubbio che Dylan sia un artista poliedrico, infatti non solo si è imposto come una delle più importanti figure a livello internazionale in campo musicale, ma lo conosciamo anche come scrittore, poeta, pittore, scultore e conduttore radiofonico. Non dimenticando il campo della cultura di massa e della letteratura.

Inizia il suo percorso nel mondo musicale suonando e cantando nelle band del liceo e la sua prima volta fu come pianista di un gruppo chiamato Golden Chords. Nella prima metà degli anni sessanta, firma il suo primo contratto con la Columbia Records (la più longeva etichetta discografica americana) e da quel momento ha inciso 39 album.

L’artista ha sicuramente plasmato la figura del cantautore contemporaneo.

A questo genio controcorrente si deve l’ideazione del falk-rock (con l’album Bringing It All Back Home, 1965), del primo singolo di successo a non avere una durata commerciale (i 6 minuti di “Like a Rolling Stone“) e il primo album doppio della storia del rock (Blonde on Blonde, 1966).

Dylan è stato uno dei primi cantautori falk contemporanei a lasciare lo schema collettivo della topical song, dando maggior rilievo al mondo dell’interiorità umana e segnando il passo per la generazione successiva di folksinger.

E dopo aver ripercorso brevemente la sua vita professionale, vi parlerò di alcune curiosità che lo riguardano.

Cinque curiosità su BOB DYLAN

PERCHE’ QUESTO NOME D’ARTE?

Lo sapevi che il nome DYLAN è stato scelto per omaggiare il poeta gallese Dylan Thomas? Un altro nome che usa nelle sue produzioni da quando non lavora più con Daniel Lanois è Jack Frost, preso in prestito da un personaggio Marvel.

BOB DYLAN IN RADIO?

L’artista è approdato in radio da maggio 2006 ad aprile 2009 (e con il ritorno di un episodio esclusivo nel 2020) come conduttore radiofonico una volta alla settimana per la stazione satellitare americana Theme Time Radio Hour. Questo appuntamento settimanale della durata di un’ora è incentrato su uno degli argomenti preferiti dall’artista, con l’intervento di ospiti del calibro di Elvis Costello, Merle Haggard, Tom Waits, Jack White e John Cusack, e si è concluso nell’aprile di 2009 dopo aver raggiunto le cento puntate.

COSA FECE PER LA PROPRIA INDIPENDENZA?

Quando firmò per la sua prima major, per evitare clausole che imponevano ai suoi genitori l’obbligo di firma, mentì dicendo di essere orfano.

LA PRIMA BOZZA DI “LIKE A ROLLING STONE”

Dal 1965 “Like A Rolling Stone” è considerata una delle canzoni più influenti della storia della musica moderna. La bozza dell’originale si aggirava tra le sei e le venti pagine.

CI SONO DEI BRANI “RARI”?

Scrisse assieme a Sam Shepard una canzone, della durata di 11 minuti e 5 secondi intitolata “Brownsville Girl“, che strizzava l’occhio a “Romantico avventuriero” con Gregory Peck. La cantò in concerto una sola volta.

E tu? Quali altre curiosità su questo artista immenso conosci?

AlEmy

 

Guarda il video di -> Like a Rolling Stone

 

Leggi anche -> The Beatles: 60 anni dalla prima esibizione al Cavern Club

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes