“Moon eats sun”, il grande ritorno dei Salinas

Tutti pronti perché il 25 settembre uscirà il nuovo album dei Salinas. “Moon eats sun” è il titolo del quarto lavoro discografico della band e noi di Brainstorming abbiamo avuto l’onore di ascoltarlo in anteprima! Piccolo spoiler? Non ci è dispiaciuto affatto.

salinas moon eats sun

Salinas – Moon Eats Sun

I Salinas non sono una band di dilettanti. Originari di Genova suonano insieme dal 2001, ma nel corso della loro carriera hanno cambiato sound e formazione. Sono passati da un sound tex-mex ispirato ai Calexico all‘indie rock. “Moon eats sun” rappresenta una svolta e il grande ritorno della band. I Salinas si sono guardati dentro e hanno scoperto mano a mano la loro strada.

“Moon eats sun” è composto da otto brani in inglese. Non passano inosservate le influenze british. Soprattutto nei  brani “I’m the winter” e “Paradise can’t wait” sono molto forti i richiami allo stile degli Smiths. Un po’ malinconico, un po’ caldo e avvolgente. Ci spostiamo su un sound più rock ed energico con “Living On The Floor”. Il ritornello di questo brano è impossibile da dimenticare, non ci stupisce che i Salinas l’abbiano scelto come singolo. Un buon mix tra i brani più indie e quelli più rock.

La nostra canzone preferita di “Moon eats sun” è “A kiss under a mountain Sky”. In alcune parti questo brano ci ricorda un po’ “London Calling” dei The Clash.

“Moon eats sun” è un disco interessante. Brani differenti tra loro, ma ben legati tra loro. Quest’album si ascolta con gran piacere dall’inizio alla fine. Complimenti ai Salinas che sono tornati in grande stile!

 

Leggi anche –> Delef, online il nuovo singolo “Sete”

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes